FANDOM


!Questo articolo è incompleto o non soddisfacente!
Se sei a conoscenza di quello che manca, sentiti libero di modificarlo.
Nello specifico: mancano la storia della serie Morphogenesis e qualche immagine.


In questa pagina sono raccolte le informazioni sulla storia di Gorm, più nello specifico tutte le vicende canoniche basate su conoscenze ottenute attraverso i media ufficiali.

Nella storia editoriale dei Gormiti si possono distinguere tre filoni o continuity:

  • La prima continuity va dalla prima serie alla serie Luxion e comprende le tre stagioni della prima serie animata, Gormiti, che miti. Cronologicamente, questa continuity segue fedelmente l'ordine di uscita delle serie, tranne in due casi: quello della serie Morphogenesis, ambientata in un momento ambiguo precedente al ritorno dei Signori della Natura, e la serie Luxion, che ha luogo molto tempo prima delle serie originali. Le serie Elemental Fusion e Titanium sembrano invece essere non canoniche nonostante appaiano in questo filone.
  • La seconda continuity riguarda solo la serie Gormiti Nature Unleashed.
  • La terza continuity è quella della serie Gormiti.

Ciascuna continuity presenta una diversa iterazione dell'Isola di Gorm. Nell'arco delle tre continuity, solo due personaggi si presentano in più di una: il Vecchio Saggio e Magor, i quali appaiono sia nella prima che nella seconda. Tuttavia, data la distinzione tra esse, si può affermare che anche i personaggi non sono i medesimi, ma reinterpretazioni degli stessi.

Questa pagina riguarda gli eventi della prima continuity: quanto concerne le altre due è contenuto nelle pagine relative alle rispettive serie.

Storia primordialeModifica

La Globosfera di PotenziamentoModifica

Nota: Sinossi ufficiale della serie Luxion.

In un passato remoto e dimenticato, la Terra conobbe un'energia straordinaria manifestatasi a un livello ineguagliabile che mai più in seguito avrebbe fatto la sua comparsa. Questo scatenò la furia degli elementi della natura, generando quattro valorose tribù di esseri che avrebbero poi dato origine a tutte le creature di Gorm. Gli eroici leader delle quattro tribù, Bisamonte, Arboricus, Kraken e Mystral, svilupparono la capacità di dar vita a nuovi Gormiti semplicemente entrando in contatto con l'elemento a cui appartenevano; in questo modo, riuscirono ad arricchire notevolmente le fila del Bene con nuovi, potenti guerrieri.

Ma con il tempo i nuovi Gormiti si accorsero che il loro potere andava affievolendosi man mano che si allontanavano dal proprio elemento. Per aiutare i loro servitori a risolvere questo impiccio, i quattro Signori della Natura si riunirono presso un luogo sacro dove invocarono la presenza di Leander, la leggendaria entità che si diceva fosse l'essenza stessa della natura, da cui ricevettero le istruzioni per portare alla luce un manufatto che avrebbe accresciuto i loro poteri e ridotto i loro limiti. Grazie alla collaborazione fra le tribù e al prezioso aiuto dei Gorbattenti, nacque così la Globosfera di Potenziamento, una capsula miracolosa che riusciva a caricare d'energia qualunque Gormita vi facesse il suo ingresso. Ben presto, però, i Signori della Natura scoprirono che chiedendo l'aiuto di Leander avevano risvegliato anche un terribile mostro, Drakonius, che invidioso del potere della Globosfera, si alleò con i malvagi Gormiti della Tribù del Male dando inizio alla battaglia tra Gormiti Luxion.

Storia principaleModifica

Le origini del mitoModifica

Nota: Eventi narrati nel corto Le origini.

L'Isola di Gorm è un paradiso pacifico popolato dall'antica stirpe dei Gormiti. Protetta dal Vecchio Saggio, l'Isola e i suoi abitanti vivono nell'ombra e terrore del Monte Vulcano, la montagna che li sovrasta. Un giorno, improvvisamente, nelle viscere del monte prende vita Magor, una malvagia entità di fuoco invidiosa del lavoro del Vecchio Saggio e della felicità in cui vive il popolo dell'isola. Deciso a spezzare bruscamente quell'equilibrio, Magor anima Magmion e Lavion, i capi di un esercito di Gormiti da essi forgiato e dedito al male. Grazie ai nuovi scagnozzi, Magor attua un feroce sterminio dell'Isola di Gorm, lasciando il Vecchio Saggio unico superstite di una catastrofe. Tuttavia, l'ingordigia dei condottieri gli si rivolta contro; non avendo più anime di cui nutrirsi, Magor è costretto a far ritirare la sua gente nel Monte Vulcano, per rigenerarsi in attesa di una nuova invasione.

Il Vecchio Saggio, ormai solo, si abbandona ad un pianto disperato. La natura accoglie la sua richiesta d'aiuto e plasma le sue lacrime nell'Occhio della Vita, una magica fonte di energia che lo guida attraverso l'isola ridando vita al popolo dei Gormiti. Nascono così Gheos e il Popolo della Terra, Tasarau e il Popolo della Foresta, Poivrons e il Popolo del Mare e Noctis e il Popolo dell'Aria. Su Gorm ora c'è di nuovo la pace grazie all'amicizia tra i quattro popoli.

I popoli del Bene organizzano il Valladoin, una festività volta a celebrare il primo anniversario della loro rinascita. Durante l'anno trascorso, tutti loro hanno imparato a convivere e collaborare condividendo le tipicità uniche di ogni popolo. Ma Magor, ostinato a distruggere la loro felicità, scaglia su di loro un terribile incantesimo che impedirà loro di distinguere gli amici dai nemici. Così, tutti i Gormiti intraprendono una feroce battaglia da cui nessuno esce vincitore.

Nasce su Gorm una profezia, secondo la quale un principe scenderà un giorno a riportare la pace.

La grande eclissiModifica

Nota: Eventi narrati nel corto La grande eclissi.

Le prime generazioni di Gormiti hanno lasciato spazio a molti nuovi guerrieri, e un evento particolarmente raro coinvolge l'isola: un'eclissi di sole. L'occasione viene colta al volo per organizzare un grande torneo nella Piana di Astreg, il cui accesso sarà limitato solo al campione di ciascun popolo e la cui vittoria decreterà il tanto atteso titolo di principe di Gorm. Le quattro tribù si ritrovano così a dover selezionare i propri leader, e vengono selezionati Kolossus della Terra, Barbataus della Foresta, Carrapax del Mare ed Elios dell'Aria. Il primo turno del torneo si conclude con la vittoria di Carrapax su Kolossus e con quella di Barbataus su Elios; durante il secondo round, Carrapax ha la meglio, ma la sua vittoria viene interrotta da Orrore Profondo, nuovo Signore del Vulcano al servizio di Magor, che cerca di metterlo al tappeto insieme al suo braccio destro Incubo di Fuoco. I Signori del Bene si uniscono quindi per sconfiggerlo e una volta per tutte riscoprono in questo modo la fratellanza che un tempo caratterizzava i loro rapporti.

Il Grande IngannoModifica

Nota: Eventi narrati nel corto Il grande inganno.

Magor inizia ad architettare un nuovo piano e fornisce al popolo di Orrore un incendiario potere chiamato Combustione Atomica. Incuriosito dall'impressionante aumento di forza di Orrore Profondo, Elios viene attirato e tratto in inganno al Vulcano, dove Magor gli promette un potenziamento simile in cambio della sua lealtà. Così, il popolo dell'Aria passa dalla parte del Male, ricevendo in dono il potere della Magica Leggerezza. Per contrastare il ricavato dal tradimento di Elios, il Vecchio Saggio manda i Signori del Bene in missione per acquisire anch'essi un nuovo ordine di poteri magici; Kolossus riceve il Vigore Muscoriano nella Caverna di Roscamar, Barbataus l'Antico Mimetismo nella Foresta Silente e Carrapax la Profonda Bioluminescenza nella Fossa degli Spiriti. I Gormiti intraprendono così una nuova e lunga battaglia.

L'eclissi finaleModifica

Gli eventi di questo paragrafo vennero ripresi nel cortometraggio L'eclissi finale.

Gaqna

I Gormiti dell'Aria, nuovi alleati di Magor, si apprestano ad attaccare la foresta

Indeboliti dagli attacchi combinati di Aria e Vulcano, i popoli del Bene perdono ogni speranza di vincere la guerra. I tre rimanenti Signori del Bene, assieme a Falcosilente, unico membro del popolo dell'Aria rimasto buono, si riuniscono attorno al Sacro Altare della Vita, nella Piana della Magica Rugiada, e si stringono in un abbraccio disperato; ma le loro lacrime danno energia all'Occhio della Vita, che evoca su Gorm il potentissimo Signore della Luce: il Sommo Luminescente, seguito da tre nuovi condottieri - l'Antico Thorg, Grandalbero e Nobilmantis - e dai rispettivi popoli. Nonostante l'apparente presa di posizione del Bene, anche Magor richiama su Gorm una nuova stirpe di spietati guerrieri: Devilfenix per il popolo dell'Aria, Armageddon per il Vulcano e il terribile Signore del popolo delle Tenebre, Obscurio, acerrimo rivale del Sommo Luminescente.

La Battaglia dei GigantiModifica

Gli eventi di questo paragrafo vennero ripresi nei cortometraggi Attacco su Gorm / Scontro finale e Gormiti: The Legend Begins.

Poco più tardi ha inizio quello che si credeva sarebbe stato l'ultimo scontro, la Battaglia dei Giganti. I Signori del Bene e del Male ricevono dal Sommo e da Obscurio i poteri Atomici che un tempo erano appartenuti ai Gormiti Atomic e si danno battaglia per molto tempo.

Nel frattempo che la lotta imperversa, il Vecchio Saggio si rifugia nella Caverna di Roscamar, dove, con un rituale magico, progetta di riportare su Gorm i quattro Signori originari. Riesce inoltre ad equipaggiare i suoi attuali Signori con dei destrieri che li affiancheranno nello scontro - Roscalion, Troncalion, Tentaclion e Luxalion - anche se la mossa viene subito copiata da Magor con Fenision, Drakkon e Cerberion. Più tardi, Magor riesce ad individuare la posizione sua e dell'Occhio della Vita. Il Vecchio non trova altra soluzione che portare l'Occhio in un luogo irraggiungibile, e affida al Sommo Luminescente il compito di lanciarlo nello spazio. L'intento va a buon fine, ma i Gormiti subiscono così un progressivo calo di potenza. Intanto, Gheos, Tasarau, Poivrons, Noctis, Magmion e Lavion fanno il loro ritorno su Gorm.

L'Evoluzione FinaleModifica

Gli eventi di questo paragrafo vennero ripresi nella serie Gormiti: Final Evolution.

Tempo dopo la Battaglia dei Giganti, l'Occhio della Vita viene avvolto in due fasci di energia provenienti dal sole e dalla luna che lo fanno precipitare sull'isola sotto forma di meteorite. Il Sommo Luminescente e Obscurio, temendo che possa danneggiare le loro terre, si alleano temporaneamente e cercano di deviarlo, ma vengono colpiti dall'energia rispettivamente solare e lunare e acquisiscono un nuovo, micidiale potere. Il meteorite si schianta su Gorm e causa la trasformazione di tutti i popoli Mythos. Il Vecchio Saggio rivela ai Gormiti la vera identità del meteorite e della sua energia, un potere chiamato Neozon che ha permesso di raggiungere l'evoluzione finale. L'Occhio della Vita, all'impatto, si divide in cinque frammenti di colori diversi che si dirigono verso il popolo corrispondente: i popoli di Gheos, Tasarau, Poivrons, Noctis, Magmion e Lavion ricevono così a loro volta i poteri Atomici. Stabilito che l'isola è ormai troppo piccola per tutti i Gormiti, viene programmata l'ultima grande guerra della storia di Gorm.

Durante lo scontro decisivo fra le forze del Bene e quelle del Male, i servi di Magor azzardano e tentano di unificare i loro poteri per sconfiggere l'esercito del Bene generando un'enorme sfera energetica. Per contrastarla, ignorando le raccomandazioni del Vecchio Saggio, il Sommo incita i suoi alleati a fare lo stesso e le due sinergie si abbattono l'una contro l'altra. Si apre così la Bolla Ultradimensionale, un varco magico che inizia a risucchiare tutto ciò che ha a portata di tiro. Vengono risucchiati sia i comandanti Mythos che gli Energheia, tranne Lavion e Magmion che sono riusciti a scappare in tempo. Anche Magor cerca di tuffarcisi per rubare gli Occhi della Vita del Bene, ma viene intercettato dal Vecchio Saggio e finisce nel vortice insieme a tutti gli altri. Rassegnato e lasciando la sua terra nelle mani degli Antichi Guardiani, il Vecchio si lancia nel portale e cerca un luogo ideale in cui depositare gli Occhi della Vita in attesa dell'arrivo della nuova generazione di Gormiti. Decide di affidare la conoscenza sul mondo dei Gormiti all'uovo di una creatura all'interno di una grotta, dove nello stesso momento appaiono i volti di quattro ragazzi umani che prendono la forma di quattro Gormiti, cosicché l'essere all'interno dell'uovo possa portare a compimento la sua missione.

Storia contemporaneaModifica

Il ritorno dei Signori della NaturaModifica

Gli eventi di questo paragrafo vennero ripresi nella prima stagione della serie Gormiti, che miti.

Razzle, questo il nome della creaturina nata dall'uovo, attraversa innumerevoli ere fino ad arrivare alla nostra. Finalmente incontra i quattro amici in cui scorre la linfa magica che gli permetterà di trasformarsi in Signori della Natura. Nick, Lucas, Toby e Jessica accettano la loro missione e si ritrovano così a fronteggiare le forze dei Signori del Vulcano sopravvissuti trasformandosi in Gormiti.

L'era dell'Eclissi SupremaModifica

Gli eventi di questo paragrafo vennero ripresi nella seconda stagione della serie Gormiti, che miti.

Grazie a dei suggerimenti del Vecchio Saggio, i Signori della Natura riescono a mandare in fumo l'ennesimo piano di Magmion. Inoltre, Toby, Jessica, Nick e Lucas riescono a riportare a Gorm il quinto Signore del Bene: il Sommo Luminescente. Purtroppo, però, anche Magmion, grazie al Codice di Magor, richiama sull'isola dei potenti alleati del Male: Obscurio ed Armageddon. Il Sommo Luminescente concede nuovi poteri ai Signori della Natura, oltre alla possibilità di attivare le mistiche Armature Dorate. Divenuti più forti, i Signori del Bene combattono più uniti che mai contro il Male, ora capeggiato dal Signore delle Tenebre. Alla fine, al prezzo del sacrificio del Sommo Luminescente, i Signori della Natura riescono a sconfiggere Obscurio.

L'evoluzione NeorganicModifica

Gli eventi di questo paragrafo vennero ripresi nella terza stagione della serie Gormiti, che miti.

La pace per Gorm non è ancora arrivata, però. Infatti, Magmion, sfruttando appieno il Codice di Magor, riesce a riportare sull'isola lo stesso Magor. Quindi, coi nuovi poteri ricevuti, il Signore del Vulcano distrugge il Tempio degli Elementi, privando Toby, Jessica, Nick e Lucas, non solo di un passaggio per Gorm, ma anche degli Occhi della Vita, fonte del loro potere. Poi, anche Obscurio torna su Gorm. Però, i ragazzi non si arrendono e, grazie all'aiuto del Vecchio Saggio e del Sommo Luminescente, ottengono nuovi poteri e la facoltà di trasformarsi in Gormiti entrando in contatto col proprio elemento. Così ha inizio l'evoluzione Neorganic. Intanto, Magor apre un portale per la Terra e lì si insedia generando un vulcano attivo. Seguono molti scontri tra il Bene ed il Male, ma grazie alle maledizioni che Magor lancia sugli Occhi della Vita di volta in volta, sta avendo la meglio. Però, alla fine, Toby, Jessica, Nick e Lucas riescono a sconfiggere una volta per tutte Magor, permettendo alla pace di regnare su Gorm. Il Vecchio Saggio, però, incarica i ragazzi di custodire ancora gli Occhi della Vita, qualora il Male dovesse tornare.